18 Gennaio 2018
News
percorso: Home > News > News

Finale Argento: vittorie Assindustria e Valsugana

28-09-2015 16:37 - News
Nella Finale Argento dei Campionati Italiani Assoluti di Societ a Matera, vittoria per gli uomini dell´Assindustria Sport Padova con 87 punti e per le donne del Gs Valsugana Trentino a quota 106, che chiudono al comando delle rispettive classifiche. Premiate con la promozione alla massima serie, fatta salva la conferma dei punteggi richiesti al termine della fase regionale del prossimo anno, anche il Cus Palermo (86) in campo maschile e il Cus Cagliari (73) al femminile. Marzia Caravelli trova finalmente le risposte che stava cercando da un po´ di tempo sui 400hs. Archiviato un inverno travagliato dai problemi fisici, l´azzurra, alla sua quarta uscita in carriera sul giro di pista con barriere, sbaraglia la concorrenza in 56.63. Quasi due meglio del personal best centrato all´esordio assoluto in questa specialit, appena due mesi fa ad Orvieto. La pordenonese dell´Aeronautica, oggi in maglia CUS Cagliari, supera la primatista nazionale under 18 Ilaria Verderio (Pro Sesto), seconda in 59.97. "Con cos poco allenamento - le parole della Caravelli - mi mancata una parte importante di lavori. Sono stata ferma, ho cambiato tecnico (ora seguita da Roberto Frinolli e Daniel Buttari, ndr) e questo comporta la necessit di conoscersi. La poca esperienza in questa specialit si vista, facendomi cadere in errori di ritmica e distribuzione. Oggi sono riuscita a mettere insieme tutti i tasselli e questo mi fa essere molto felice e fiduciosa per il prossimo anno".

Al campo scuola Raffaele Duni, sui 200 metri prevale Martina Amidei (Cus Torino/Aeronautica) in 24.34 (+1.2) davanti all´allieva Sofia Bonicalza (Pro Sesto Atl.) che sfiora il personal best con 24.57 (+1.9) in un´altra serie.
Nell´asta 4,00 per la forestale Giulia Cargnelli (Atl. Malignani Libertas Udine) e il Gs Valsugana Trentino realizza l´en plein sulla pedana del lungo grazie all´affermazione di Giada Palezza (5,97/+0.2) nei confronti di Elisa Zanei (5,73/+0.2), terza Simona La Mantia (Cus Palermo/Fiamme Gialle) con 5,69 (-0.6). La promessa Giada Andreutti (Atl. Malignani Libertas Udine) spedisce il disco a 48,72, invece Zahra Bani (Cus Cagliari/Fiamme Azzurre) si aggiudica il giavellotto con 49,15. Nei 5000 metri Silvia La Barbera (Cus Palermo/Forestale) in 16:55.84 precede Federica Dal Ri (Us Quercia Trentingrana/Esercito), 16:58.89, e Claudia Pinna (Cus Cagliari), 16:59.68. Tra gli uomini, Daniele Secci (Fiamme Gialle Simoni) conquista il successo nel peso con 18,30 mentre Federico Ragun (Cus Palermo) completa la doppietta nella velocit con 21.41 (+1.6) sui 200 per lasciarsi alle spalle il tricolore under 23 Lodovico Cortelazzo (Assindustria Sport Padova), 21.45. Nei 5000 metri il ruandese Sylvain Rukundo (Toscana Atl. Futura) chiude in 14:06.87, seguito da Ala Zoghlami (Cus Palermo/14:11.11) e Lorenzo Dini (Atl. Livorno/Fiamme Gialle) 14:14.18, decimo posto di Ruggero Pertile (Assindustria Sport Padova/14:44.72), protagonista quest´anno ai Mondiali di Pechino con il quarto posto nella maratona. Vento oltre il limite consentito nel lungo maschile: lo junior Andrea Aldeghi (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni) atterra a 7,32 (+2.9). Sui 400 ostacoli vinti da Moustapha Crespi Tounkara (Pro Sesto Atletica) in 52.36, si fa notare il compagno di squadra Federico Cesati, quarto con 54.35 per entrare nella top ten under 18 di sempre con le barriere da 91 centimetri, in settima posizione. Nell´alto in due saltano 2,17 al primo tentativo, ma gli otto punti vanno ad Andrea Lemmi (Atl. Livorno/Fiamme Gialle) per il minor numero di errori alle quote precedenti, secondo Andrea Bettinelli (Atl.Bergamo 1959 Creberg) e terzo Marco Gelati (Pro Sesto Atl.) con 2,15.

Luca Cassai
(hanno collaborato Emanuele Vizziello e Carmela Glorioso)
FINALE ARGENTO - CLASSIFICA
UOMINI: 1. Assindustria Sport Padova 91 punti; 2. Cus Palermo 86; 3. Pro Sesto Atl. 73; 4. Fiamme Gialle Simoni 65; 5. Atl. Livorno 65; 6. Cus Torino 60; 7. Toscana Atl. Futura 54; 8. Cus Parma 52; 9. Atl. Bergamo 1959 Creberg 46; 10. Cus Genova 44; 11. Atl. Lecco-Colombo Costruzioni 44; 12. Atl. Piemonte 40.
DONNE: 1. Gs Valsugana Trentino 106 punti; 2. Cus Cagliari 73; 3. Atl. Malignani Libertas Udine 67; 4. Cus Torino 66; 5. Us Quercia Trentingrana Rovereto 66; 6. Pro Sesto Atl. 64; 7. Atl. Libertas Arcs Cus Perugia 62; 8. Cus Palermo 60; 9. Sisport Fiat Torino 43,5; 10. Cus Bologna 38; 11. Toscana Atl. Empoli Nissan 38; 12. Cus Trieste 36,5.


Al seguente link galleria fotografica dell´evento.
Si ringrazia la COSMAPRESS di Cosimo Martemucci

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]